Gli Amanti del Sole

Your accomodation in Calabria

Sulla stampa e sui social da qualche giorno viene spesso citato il dato (vero) dei cinque milioni di cittadini stranieri residenti in Italia, mettendolo falsamente in relazione alla presunta "invasione" africana. In una fantasmagorica catena di relazioni cause/effetti tale dato viene correlato a tutti i mali dell'Italia: delinquenza, prostituzione nelle strade, sicurezza e, da un paio di giorni, addirittura la malaria.

Per curiosità siamo andati a guardare un po' più a fondo il dato ufficiale dell'Istat, di 5 milioni e 46 mila stranieri residenti in Italia al primo gennaio 2017 e analizzarlo per le cittadinanze di provenienza. 

La prima evidenza che emerge è che tra i 5 milioni sono compresi oltre 1,5 milioni di cittadini comunitari, provenienti un po' da tutti i Paesi dell'UE ma con una larghissima preminenza di cittadini rumeni.

Gli africani sono in tutto 1.051 mila; ma anche questo è un dato da guardare più a fondo. I cittadini marocchini sono ovviamente i più numerosi, la loro presenza in Italia è consolidata da ormai diversi decenni, ben primi che iniziassero i flussi migratori "di massa", e sono 420 mila. Molti di loro sono assolutamente integrati ed in Italia esistono, come è noto, ormai marocchini di terza o anche quarta generazione.

Al secondo posto, tra i paesi africani, c'è l'Egitto con 112 mila residenti. I nigeriani sono solo 88 mila e 101 mila i senegalesi. A nostro avviso dati non significativi per poter parlare di invasione. Ovvero i nigeriani sono circa lo 0,15% di tutti i residenti in Italia, i senegalesi circa lo 0,17 per cento: è questa la sostituzione etnica di cui parlano Salvini e Di Maio?

Tra gli asiatici i più numerosi sono ovviamente i cinesi, ormai a 200 mila seguiti  dai filippini (164 mila di cui il 57% donne).

Stranieri residenti suddivisi per continente o area significativa:

UE (escluso Regno Unito)

          1.510.015

29,92%

Africa

          1.051.431

20,83%

Asia no exURSS

          1.018.605

20,18%

Europa Est noUE e no exURSS

             625.746

12,40%

Ex URSS

             435.358

8,63%

America

             365.378

7,24%

Europa Ovest no UE (compreso Regno Unito)

              37.657

0,75%

Oceania

                2.122

0,04%

 

Le prime 33 cittadinanze per presenza:

    Romania       1.168.552
    Albania          448.407
    Marocco          420.651
    Cina          281.972
    Ucraina          234.354
    Filippine          166.459
    India          151.430
    Moldova          135.661
    Bangladesh          122.428
    Egitto          112.765
    Pakistan          108.204
    Sri Lanka (ex Ceylon)          104.908
    Senegal          101.207
    Perù            99.110
    Polonia            97.062
    Tunisia            94.064
    Nigeria            88.533
    Ecuador            83.120
    Macedonia, Ex Repubblica Jugoslava di            67.969
    Bulgaria            58.620
    Ghana            48.138
    Brasile            45.410
    Kosovo            41.344
    Serbia, Repubblica di            39.937
    Germania            36.660
    Russia            36.361
    Francia            29.281
    Dominicana, Repubblica            28.002
    Regno unito            27.208
    Costa d'Avorio            26.159
    Bosnia-Erzegovina            25.791
    Spagna            23.828
    Cuba            20.986

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

feed

feed-image feed

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione