Gli Amanti del Sole

Your accomodation in Calabria

 

In una conferenza stampa tenutasi nei giorni scorsi presso Palazzo Donini, SASE SpA, società di gestione dell'Aeroporto di Perugia, ha presentato le ultime novità che riguardano l’aeroporto “San Francesco d’Assisi”, ed in particolare gli accordi chiusi con la compagnia FlyVolare e con il Tour Operator FlyMarche, che già dalle prossime settimane garantiranno numerosi collegamenti nazionali ed internazionali.

Venerdì, come prescrive la legge, insieme al contrassegno di +Europa depositeremo al Viminale il testo del nostro programma elettorale. Si tratta di un testo articolato e complesso, che racconta il nostro paese inserito in quello che per noi è il suo futuro migliore, un futuro europeo. Mentre le altre forze politiche si affannano a caricare sulle spalle dei più giovani e delle generazioni future il costo esorbitante delle loro sconsiderate promesse elettorali, noi guardiamo proprio ai giovani e al loro diritto di crescere e perseguire le loro inclinazioni liberi dal debito e in un contesto di equità generazionale. Un futuro europeo non può che essere un futuro di ripresa della produttività del lavoro, di diffusione e di messa a frutto delle competenze, di nuove relazioni economiche e istituzionali che abbiano come faro lo sviluppo, l’innovazione e la crescita. Per questa ragione facciamo nostro il ‘piano industriale per l’Italia delle competenze’ redatto da Marco Bentivogli e Carlo Calenda e pubblicato sul Sole 24 Ore del 12 gennaio, e lo depositeremo al Viminale come allegato e parte integrante del nostro programma”. Lo dichiarano in una nota Benedetto Della Vedova, Riccardo Magi e Bruno Tabacci, promotori di +Europa con Emma Bonino.

 

di Carlo Calenda e  Marco Bentivogli

 

La fine degli stimoli della Bce, l’evoluzione, certo non orientata a maggior flessibilità, dell’Eurozona e la restrizione dei parametri di valutazione sugli Npl, renderanno il 2018 un anno potenzialmente critico per la tenuta finanziaria del Paese. L’unica strada percorribile è quella di continuare a muoversi lungo il “sentiero stretto” percorso in questa legislatura ovvero riduzione del deficit, aumento di Pil e inflazione. Per il 2019 il Documento di economia e finanza prevede un rapporto deficit/Pil allo 0,9%.

Sottocategorie

politiche del lavoro, occupazione, disoccupazione, sviluppo, normativa

feed

feed-image feed

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione