Gli Amanti del Sole

Your accomodation in Calabria

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

giovanni bombardieriBlitz antiterrorismo della Polizia: gli uomini della Digos di Cosenza stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un presunto foreign fighter marocchino. L’operazione è coordinata dal servizio centrale antiterrorismo. In manette, secondo quanto si apprende, è finito un commerciante ambulante di 25 anni residente a Luzzi, in provincia di Cosenza, Hamil Mehdi: gli uomini della polizia, che indagavano su di lui dal luglio scorso, lo hanno bloccato all’alba spiegando che l’uomo sarebbe stato "pronto a raggiungere gli scenari di guerra”. Le indagini della Digos sono iniziate a luglio del 2015.

L’arrestato, il 10 luglio del 2015, aveva raggiunto la Turchia ma è stato fatto rientrare in Italia dopo che le autorità turche, d´intesa con gli uomini dell´Antiterrorismo italiano, ne avevano evidenziato la pericolosità respingendolo per motivi di «sicurezza pubblica».

La Dda: “Il classico combattente straniero»

«L’arresto di oggi è uno dei primi casi di applicazione della legge del 2015 che contesta l’auto-addestramento ai fini di terrorismo internazionale. Il marocchino arrestato è il classico combattente straniero», commenta il coordinatore della Dda di Catanzaro Giovanni Bombardieri. L’uomo è indagato per i reati previsti dalla nuova legge antiterrorismo in vigore da aprile 2015 ed in particolare gli viene contestato l’articolo 270 quinques del codice penale, quello che punisce chi «nel territorio dello Stato promuove, costituisce, organizza o dirige associazioni dirette a stabilire violentemente la dittatura di una classe sociale sulle altre, ovvero a sopprimere violentemente una classe sociale o, comunque, a sovvertire violentemente gli ordinamenti economici o sociali costituiti nello Stato». La pena prevista va da cinque a dieci anni di carcere. I dettagli dell’operazione saranno diffusi in mattinata dalla questura della città calabrese.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

feed

feed-image feed

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione