carabinieriAssociazione di tipo mafioso, traffico di armi, corruzione di pubblico ufficiale, estorsione, associazione finalizzata al traffico internazionale illecito di sostanze stupefacenti. Quella che avevano messo in piedi una vera e propria locale di ‘ndrangheta proprio al centro del cuore economico milanese. Questa mattina sono stati arrestati 59 soggetti presunti affiliati alla cosca reggina Libri – De Stefano – Tegano, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Direzione Distrettuale antimafia di Milano. Un’operazione imponente, che ha impegnato più di 400 militari, disseminati su tutto il territorio nazionale, che hanno consentito attraverso le indagini di acquisire gravi e significativi elementi di responsabilità in relazione alle moderne modalità di infiltrazione nel settore economico-imprenditoriale del contesto lombardo e milanese.

pistolaUna bambina di 11 anni è morta in seguito alle ferite causate da un colpo d’arma da fuoco, a Pregasina (Trento). Sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco e da una prima ricostruzione dell’accaduto sembra che il colpo sia partito accidentalmente. La piccola avrebbe trovato l’arma in casa.

La pistola, secondo quanto riferiscono i carabinieri, intervenuti sul posto, appartiene al padre della piccola, un agente di polizia. La bambina probabilmente stava maneggiando l’arma quando è partito il colpo letale. Una vicenda drammaticamente simile a quella di pochi giorni fa, negli Stati Uniti. In un grande magazzino in una città dell’Idaho un bimbo di due anni ha preso una pistola estraendola dalla borsetta della madre, ha sparato e l’ha uccisa.

Tra le vittime un giudice e un avvocato

Nel corso di un processo per bancarotta fraudolenta, questa mattina a Milano, l'imputato Claudio Giardiello ha estratto un'arma ed ha sparato 4 o 5 colpi. 

 Ci sarebbero almeno tre morti e alcuni feriti.

Una delle vittime è il giudice fallimentare Fernando Ciampi; l'altra l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani. Tra i feriti il commercialista Stefano Verna

Giardiello è stato arrestato, dai carabinieri, a Vimercate, dopo una fuga in moto.

Sui siti dell'INGV l'intensità dei terremoti è di solito indicata con la magnitudo ML. La scossa più forte di questa mattina, quella delle 7.40 era inizialmente indicata con magnitudo ML 6.1

Successivamente è stata "corretta", o meglio aggiornata, con magnitudo Mwp (provvisoria) a 6.5.

Tentava di entrare nel Palazzo di giustizia di Genova con un coltello. E' quanto accaduto a un 63enne genovese che è stato denunciato per porto abusivo di coltello. L'arma gli è stata sequestrata dai carabinieri.

Il fatto è avvenuto ieri mattina, ma solo oggi la notizia è stata resa nota, dopo le notizie sui fatti di Milano

Pagina 1 di 8

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione